Naviglio Piccolo

Conversazione sulla musica jazz
Milano Brass Ensemble
HAPPY BOOK
DOMENICO SCARLATTI
Conversazione sulla musica jazz 28

Conversazione sulla musica jazz

Giovedì 28 Marzo, ore 21.00

Dixieland è ovunque

All’inizio la terra del dixie era New Orleans e la Louisiana, poi gli altri Stati del Sud, poi tutti gli Stati Uniti. Ormai questa musica si suona in ogni parte del mondo.
Ci sarà bene un perché…

Fa da guida alla serata Peppo Delconte, giornalista specializzato nel settore musica e spettacolo, autore di alcune pubblicazioni sul jazz e direttore responsabile della rivista culturale Nostos. Inoltre è tra i fondatori del Jumpin’ Jazz Club di viale Monza 140.

Quota di partecipazione €3,00

Visita il sito

Milano Brass Ensemble 4

Milano Brass Ensemble

Giovedì 4 Aprile, ore 21.00

Intervista a Gioacchino Rossini
Un excursus tra vita e musica del Cigno di Pesaro
Testo di Anna Laura Longo

Leo Tamburrano – attore, Anna Laura Longo – soprano, Ensemble vocale Guido D’Arezzo

Coro UTE Milano Duomo
Stefano Briani – direttore, Raffaella Belloni – pianoforte, Lamberto Fieschi – pianoforte

Quota di partecipazione €5,00

Visita il sito

HAPPY BOOK 11

HAPPY BOOK

Giovedì 11 Aprile, ore 18.00

Leggiamo assieme…
Il bastone dei miracoli di Salvatore Niffoi

Ai suoi dodici figli Licurgo Caminera ha dato soltanto nomi presi dalla mitologia greca. I maschi li ha chiamati Ulisse, o Achille, o Ercole; le femmine Penelope, o Antigone, o Elena. Adesso, nel momento in cui capisce che sta per morire, i sei sopravvissuti ai «venti maligni» delle malattie infantili, o ai mali dell’anima, li vuole tutti intorno a sé. Perché il vecchio contadino anarchico con la passione per la letteratura classica desidera morire come morivano i patriarchi del mondo antico: affidando ai suoi eredi non tanto i beni materiali accumulati in vita – oro, greggi, poderi –, ma le parole di una saggezza ancestrale, destinate a rappresentare, per chi resta, il retaggio più prezioso. Ai figli Licurgo consegna dunque sei buste, in ognuna delle quali c’è una parte del racconto che per anni lui ha scritto, di nascosto, per sé e per loro: dopo la sua morte dovranno leggerlo gli uni agli altri ad alta voce, perché questo, e solo questo, è il modo in cui il vecchio vuole essere commemorato. Via via che le buste verranno aperte, anche noi lettori scopriremo così, con lo sguardo stupefatto dei bambini che ascoltano una fiaba, la storia del Bastone dei Miracoli (che dà a chi lo detiene la buona morte, ma soprattutto la perigliosa facoltà di conquistare potere e ricchezze) e di Paulu Anzones, noto Muscadellu, del suo desiderio di possedere il funesto Bastone e dei molti segreti che nasconde… Alla vicenda di Muscadellu, però – come sempre accade nei romanzi di Niffoi –, si intrecciano altre storie: storie di violenza e d’amore, di amicizia e di sangue, di dolore e di festa, che vanno a comporre un ennesimo, magnifico affresco, cupo e sfolgorante al tempo stesso, di vita barbaricina.

Salvatore Niffoi (Orani, 19 febbraio 1950) è uno scrittore e insegnante italiano. Scrive il suo primo romanzo, Collodoro, nel 1997, edito dalla casa editrice nuorese Solinas. Nel 1999 inizia il sodalizio con la casa editrice Il Maestrale, con la quale ha pubblicato i successivi romanzi. Con “La vedova scalza”, edito da Adelphi, vince il Premio Campiello nel 2006. Niffoi è uno dei più popolari scrittori della Nuova letteratura sarda.

A cura di Donata Schiannini e Massimiliano Aquilino

Al termine Aperi-libro

Quota di partecipazione € 3,00

Visita il sito

DOMENICO SCARLATTI 18

DOMENICO SCARLATTI

Giovedì 18 Aprile, ore 21.00

Lo scherzo ingegnoso dell’arte

Reading poetico-musicale
Enrico Padovani – pianoforte, Pietro Carra – voce narrante

Nati nel fatidico anno 1685 che vede nascere tre delle massime glorie musicali di sempre, Bach Händel Scarlatti conoscono diverse sorti presso i posteri. Stabile dopo lungo oblio ormai il primo, assurto a specie di figura numinosa al pari di Dante o Platone. Al secondo si tributano grandi onori per l’aperta cantabilità e la freschezza dell’ispirazione, che rampollano da inesausta vena. E Scarlatti? Tutto sommato, è ancora un enigma.

Quota di partecipazione €5,00

Visita il sito