Giuseppe Germani

Giuseppe Germani, nato il 2/4/1910 – deceduto nel 1990. Socio del Circolo dal 1/10/1945.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione eletto il 10/4/1960 è composto da: Presidente Giuseppe Germani, Vice Presidente Amedeo Malinverno.

Consiglieri:
Pirovano Giovanni, Paglierini Cesare, Avanzi Giuseppe, Recli Pierino, Gallina Bruno, Introna Lino, Pozzi Climico, Bonfiglio Vincenzo e Gauer Mario.

Collegio Sindacale:
Monzani Fiorentino (Presidente), Di Palo Adriano, Lui Gianni, Dossi Antonio e Elli Giuseppe.

Probiviri: Volpari Mario, Soriano Leonardo, Dorigato Rodolfo.

Il successo delle serate danzanti convince il Circolo a promuovere, oltre al Ballo Liscio e l’Ambrosiano, anche il Ballo Moderno, molto richiesto dai soci giovani.

A fine giugno 1960 si svolge nel salone del Circolo una grande festa, organizzata unitamente alla Federcoop, con la sfilata dei modelli ottenuti dai vari corsi di taglio e cucito svolti nelle diverse cooperative di Milano e provincia. Visto il successo ottenuto si decide di organizzare anche al  Circolo Familiare un proprio corso di taglio e cucito.

Si delibera di abbonarsi al Piccolo Teatro prenotando 15 poltroncine e di metterle a disposizione dei propri soci con uno sconto del 50%.

Il presidente Germani Giuseppe, con una dettagliata relazione, informa i 281 soci intervenuti nell’Assemblea del 30/9/1960  circa i lavori che si dovranno svolgere per mantenere il patrimonio del Circolo e per soddisfare le esigenze di tutti i soci:  il nuovo impianto elettrico in giardino, la pensilina all’entrata della trattoria, il riscaldamento del Saloncino al primo piano, aspiratori per il fumo e dopo varie insistenze dei giovani anche l’acquisto di un  juke-box.

In questo biennio il Consiglio di Amministrazione deve risolvere i problemi causati dalla difficile gestione della trattoria, cambiando diversi gerenti.

Dopo un susseguirsi di furti, tra cui alcuni strumenti musicali dell’orchestra, si decide di avvalersi di un servizio di Vigilanza notturna.

A conclusione del suo mandato il Presidente Germani propone all’Assemblea dei Soci di intestare la Biblioteca del Circolo all’ex Presidente Vittorio Lanzani, deceduto, e ringrazia tutti quanti hanno operato per il buon funzionamento della stessa. Esalta l’opera svolta dai Consiglieri, dai baristi e da tutti gli attivisti che ha permesso al Circolo Familiare di rinnovarsi e di svilupparsi.